Crea sito

Radio FM in pensione, dal 2020 solo radio digitali

1 minuto/i di lettura

La radio FM, dopo tanti anni di servizio in Italia, si appresta ad andare in pensione. Al suo posto, solo radio digitali. E’ ciò che viene fuori da un emendamento alla Manovra del Governo depositato in questi giorni in commissione Bilancio del Senato:

dal 2020, tutti i ricevitori radiofonici dovranno integrare almeno un’interfaccia che consenta all’utente di ricevere i servizi della radio digitale.

L’emendamento, si unirebbe alla ristrutturazione a cui è soggetta l’Italia e che dovrebbe portare il nostro paese verso le reti di nuova generazione come il 5G per la telefonia ed il DVB-T2 per le TV. Tuttavia, non si fa riferimento al DAB (Digital Audio Broadcasting) che rappresenta il candidato ottimale per sostituire le radio analogiche, ma ad una interfaccia generica adatta a ricevere la radio in streaming.

Il decreto, che si riferisce più al mondo delle auto che a quello casalingo in quanto si prospetta che tra qualche anno le radio in casa spariranno, non impone che le emittenti di trasmissione analogica smettano di produrre contenuti. Infatti, si potrà continuare a trasmettere in FM, ma evidentemente con un’affluenza di pubblico del tutto minore.

I rivenditori, dunque, avranno un tempo di circa sei mesi per evadere le scorte, poiché non potranno più vendere radio analogiche.

One thought on “Radio FM in pensione, dal 2020 solo radio digitali

Comments are closed.

Pin It on Pinterest