Crea sito

Intelligenza Artificiale: Google AI vs Siri vs Bing, chi la spunterà?

1 minuto/i di lettura

Lo sviluppo dell’intelligenza artificiale sta diventando un settore sempre più appetibile per le aziende tecnologiche di tutto il mondo. Tra queste, sembra normale che figurino i nomi di Google, Apple e Microsoft: le tre aziende più importanti del nostro tempo.

Queste, sono impegnate nel settore rispettivamente con Google AI, Siri e Bing. Per testare il grado dell’intelligenza raggiunta dagli algoritmi proprietari, un team di scienziati ha calcolato l’età media delle tre versioni paragonandole alla mente umana. La sfida, consisteva nel valutare ogni intelligenza artificiale attribuendole un coefficiente in base alla capacità di apprendere informazioni, riportarle all’utente, capirle ed elaborarle. La somma di questi parametri, insieme anche ad altri, ha permesso, quindi, ai ricercatori di determinare quello che è il quoziente intellettivo dell’Intelligenza Artificiale.

La sfida tra le 3 potenze informatiche, ha visto la vittoria di Google AI con 47 punti che equivalgono all’intelligenza di un bambino avente poco meno di 6 anni. Al secondo posto, si è classificato Bing con un coefficiente di 32 punti mentre sul gradino più basso troviamo Siri con 24 punti.

I valori, nonostante siano bassi (non potrebbe essere diversamente per un algoritmo agli inizi del proprio sviluppo), sono molto interessanti. Google, infatti, nel 2015 ottenne un punteggio pari a 26. Punteggio quasi raddoppiato, dunque dopo solo 2 anni di sviluppo. L’obiettivo, ovviamente, è crescere ancora per raggiungere e superare quello che si attesta come il punteggio di un ragazzo di 18 anni, ossia 97 punti.

Pin It on Pinterest