Crea sito

Bere caffè garantisce una vita più sana

3 minuto/i di lettura

Bere caffè è più probabile che sia un beneficio per la salute piuttosto che un problema.
E’ quanto affermano i ricercatori del BMJ, i quali raccogliendo prove da oltre 200 studi, hanno scoperto che bere da tre a quattro tazze di caffè al giorno è associato a un minor rischio di morte e di malattie cardiache.

Gli studi, hanno utilizzato principalmente dati osservativi, quindi non è possibile trarre conclusioni definitive su causa ed effetto, ma i loro risultati confermano recensioni e studi recenti sull’assunzione di caffè. In quanto tali, i ricercatori affermano che escludendo la gravidanza e le donne a rischio di frattura (poiché il caffè aumenterebbe il rischio di subire fratture per le donne predisposte):

Il consumo di caffè sembra sicuro e benefico nei normali schemi di consumo.

Per comprendere meglio gli effetti di tale consumo, un gruppo guidato dal dott. Robin Poole, cancelliere specializzato in sanità pubblica presso l’Università di Southampton, con i collaboratori dell’Università di Edimburgo, ha effettuato una revisione generale di 201 studi, arrivando alla stessa conclusione.

Bere il caffè tre volte al giorno è stato costantemente associato a un minor rischio di morte per tutte le cause e malattie cardiache, rispetto ai non bevitori di caffè. L’aumento del consumo a più di tre bicchieri al giorno non è  stato associato a danni, ma l’effetto benefico risulta essere meno pronunciato. Il più grande beneficio è stato osservato per le condizioni del fegato, come la cirrosi epatica. Infine, sembra esserci un’associazione benefica tra consumo di caffè e malattia di Parkinson, depressione e malattia di Alzheimer.

Gli autori quindi, concludono che:

Il consumo di caffè sembra sicuro nei normali schemi di consumo, tranne durante la gravidanza e nelle donne a maggior rischio di frattura. Nonostante tutto però, sono necessari ancora studi randomizzati e solidi per capire se le associazioni chiave osservate sono solo causali o meno.

In un editoriale collegato allo studio, Eliseo Guallar della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health dice: 

Anche se possiamo essere rassicurati sul fatto che l’assunzione di caffè è generalmente sicura, i medici non dovrebbero raccomandare di bere caffè per prevenire le malattie e le persone non dovrebbero iniziare a bere caffè per motivi di salute. In quanto alcune persone potrebbero essere a più alto rischio di effetti avversi oltre ad esserci una sostanziale incertezza sugli effetti associati ad una maggiore assunzione di caffè. Esso, viene spesso consumato con prodotti ricchi di zuccheri raffinati e grassi malsani che possono contribuire in modo indipendente a risultati negativi per la salute. Tuttavia, nonostante questi avvertimenti, secondo i ricercatori, il consumo moderato di caffè sembra notevolmente sicuro e può essere incorporato come parte di una dieta sana dalla maggior parte della popolazione adulta.

 

Pin It on Pinterest