Crea sito

Apple rende i dispositivi precedenti più lenti con i nuovi iOS?

1 minuto/i di lettura

Ogni anno, al rilascio di una nuova versione software del melafonino, gli utenti sembrano lamentarsi che lo smartphone risulti più lento. Alcuni, addirittura, sostengono che sia una prassi adottata da Apple per invogliare gli utenti a comprare la nuova versione del dispositivo. E’ davvero così?

Futuremark, un’azienda specializzata in benchmark, ha voluto verificare queste voci per capire se siano veritiere o frutto di malafede. Proprio per questo motivo, dunque, sono stati analizzati un totale di 100.000 benchmark su 7 diversi modelli di iPhone arrivando alla conclusione che effettivamente non è così.

Partendo da iPhone 5s, ossia il dispositivo più vecchio sul quale è possibile installare iOS 11, si nota subito dall’immagine in alto che le prestazioni sono rimaste costanti negli anni. Proseguendo con iPhone 6, iPhone 6s ed iPhone 7, si nota lo stesso andamento, con prestazioni della GPU, in alcuni casi, addirittura migliori con l’avvento di iOS 11. Per quanto riguarda il processore invece, anche se le performance siano leggermente calate, risultano impercettibili per l’uso quotidiano.

Dopo questi test, Futuremark afferma con certezza che Apple non induce alcun rallentamento volontario ai propri smartphone, anzi, svolge un ottimo ruolo per riuscire ad ottenere nel migliore dei modi gli stessi risultati malgrado le tantissime funzioni introdotte.

Pin It on Pinterest